Alaska 2013

Alaska 2013

Spedizione

La terza spedizione del progetto “Sulle tracce dei ghiacciai” ha avuto inizio alla fine di luglio 2013. La meta prescelta è stato Glacier Bay National Park in Alaska. Ho selezionato questo luogo per la volontà di documentare delle dinamiche glaciali non sempre direttamente collegata con il cambiamento climatico. Infatti in Alaska, l’arretramento dei ghiacciai, è stato innescato inizialmente dal riscaldamento globale ma poi sono intervenuti fattori come le correnti marine, la salinità dell’acqua, la profondità e la morfologia dei fondali marini.

Nell’ottica generale del progetto, infatti, è mia intenzione documentare tutti i fenomeni che determinano l’arretramento dei ghiacciai così da poterli comprendere al meglio e non strumentalizzare il tema del cambiamento climatico.

Durante questa terza spedizione abbiamo potuto esplorare un territorio di particolare interesse dal punto di vista glaciologico e ambientale, dove il clima particolarmente freddo, le abbondanti precipitazioni e la particolare conformazione dei ghiacciai, alcuni dei quali sfociano direttamente in mare, creano condizioni pressoché  uniche al mondo.

Favoriti da condizioni meteo eccezionalmente vantaggiose, che ci hanno garantito ben quattro settimane di tempo stabile (un evento eccezionale che non avveniva da ventisei anni), abbiamo potuto raggiungere tutti gli obiettivi prefissati: 28 confronti fotografici, tutti accuratamente georeferenziati, 6 immagini panoramiche ad alta definizione, un documentario televisivo attualmente in fase di post-produzione, ed osservazioni scientifiche ottenute in collaborazione con prestigiosi centri di ricerca glaciologica, che hanno documentato con sorprendente chiarezza l’incredibile ritiro di alcuni tra i più importanti ghiacciai della regione, il Johns Hopkins e il Grand Pacific, le cui fronti appaiono arretrate di ben 15 Km negli ultimi 100 anni.

Fotografie di confronto

Trailer del documentario

Risultati ed eventi